Pubblicato in: Pubblicazioni

Un anno di successi. E fallimenti.

Son così tuti gli anni, nulla di nuovo sotto il cielo invernale.
Però per me il 2021 è stato l’anno delle riviste letterarie on line. Quelle di cui aveva parlato Vanni Santoni al book pride 2017 a noi, tredici vincitori, mai pubblicati, alla fine.
E non le avevo mai contattate perché ti pare che proprio a me vanno a dare retta, che provo e riprovo e va sempre buca.
Però poi alla fine l’ho fatto.
Come ho detto in altra parte del blog, la scrittura è per me una maledizione: vorrei abbandonarla del tutto e non mi lascia andare, vorrei buttarmici dentro con tutta me stessa e non mi lascia entrare.
Figuratevi la mia faccia e il mio stato d’animo quando la prima rivista mi contatta via mail e chiede se può pubblicare il racconto che le ho inviato.
Se può? Ciumba trilla la triglia e certo che può, eccome che può, pubblica pubblica pure, certo certissimo.
Nacque la categoria “Pubblicazioni” anche se forse portava male con un solo racconto pubblicato all’attivo.
Invece portò bene e mi contattarono altre riviste cui avevo mandato racconti.
Non è certo andata sempre così. Dopo qualche pubblicazione avevo cominciato a farmi delle illusioni, sono bravissima in questo, e avevo scritto dei racconti senza aspettative, ma credendoci moltissimo e rimanendoci malissimo quando me li sono visti rifiutare col laconico “non ci ha convinto”. Ci sono post già dedicati anche a questo.
Qui in realtà volevo raccogliere un anno di successi, per me, e anche di fallimenti, forse solo per me ma non in assoluto.
Perché oggi è anche il 9, numerologicamente è la fine di un ciclo.
Per ripartire con parole nuove, con stile magari migliorato, con storie emozionanti.
Per ora vediamo di riepilogare il 2021:

VERDE RIVISTA – EVANESCENCE – febbraio

L’IRREQUIETO – VITE – marzo

QUAERERE – IL FARO – maggio

FORMICALEONE – LA SEDIA NEL CAMPO – giugno

IL DIARIO DEL RICCIO – FRITTELLA – luglio

OFFLINE – LA QUERCIA E L’EDERA – settembre

TURNEL (Bomarscè) – BUFFALO – ottobre

SPLIT – LA CARRIOLA SULL’AIA – novembre

WASTE – FUORI CAMPO – dicembre

E però ci sono anche i fallimenti, la sequenza di rifiuti, alcuni garbati altri semplici copia incolla altri laconici magari annoiati.
Comunque eccoli qui, noiosi e tabellati, schematici e brutti da vedere.
Alcuni risultano nei negativi, anche se poi pubblicati, perché inviati ad altra rivista dopo il rifiuto.

Autore:

Cammino, sto ferma, penso, rifletto, scrivo, condivido, ascolto

7 pensieri riguardo “Un anno di successi. E fallimenti.

  1. Questo riepilogo, con molta molta lentezza… lo ribloggo… con molta lentezza! In questi giorni faccio tutto con molta molta lentezza. 🙂
    Per intanto complimenti. La scrittura è un lascito sui neuroni da cui non si scappa, se ci si è impegnati sul serio, se ci si è dato dentro, diventa come respirare, non ti molla più.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...